St2 ep 001 Cristiana Santoni – i giochi didattici autoprodotti alla primaria ( tra educazione anche civica ed empatia).

Seconda stagione, episodio 001

Galeotto fu il covid. Da digiuna del digitale a creativa di escape room per i propri studenti della primaria.

Questa e’ Cristiana Santoni, una fortunata a poter disporre a scuola di tutte le tecnologie necessarie, incluso il laboratorio di informatica sempre aperto quando serve, gratificata nel realizzare giochi su carta e in digitale per i propri studenti.

Anche lei figlia di Canva e Genially (ma chi eravamo senza di loro?) si è chiesta, con il fuoco che tanti dei nostri docenti intervistati hanno condiviso, come poteva usare il digitale durante la pandemia.

Per poi scoprire che le nuove forme di interazione e di socialità costruite con il pretesto del digitale (ma poi solidamente sviluppate in presenza in classe, tra classi e con la partecipazione dei genitori) sono destinate a restare semplicemente perchè è divertenti e istruttive.

L’apparente semplicità del racconto di Cristiana non deve far sottovalutare un punto che mi è piaciuto approfondire: l’educazione civica al cittadino anche nel digitale.

La totale assenza di cesura tra le attività in presenza e on line non sottostimano comunque il problema dei comportamenti scorretti, che ha imposto una nuova forma di rappresentazione del rispetto dell’altro, anche nel digitale, magari anzi notando come nel digitale ci si scopre leoni da tastiera salvo, alla resa dei conti, scoprirsi incapaci al confronto in presenza.

Torniamo all’escape room: giochi con i quali giocare, o giochi che giocano noi ?

Anche qui, con apparente semplicità, l’uso del personaggio dell’escape room che chiede aiuto agli studenti è una forma di interazione attiva per trovare l’uscita e passare alla stanza successiva, non un modo per spegnere il giocatore limitandolo nell’azione. Intuizione ovvia per lei, geniale per me.

Ampio spazio, tramite Instagram https://www.instagram.com/sclamestra/ e sito https://cristianaarighe.blogspot.com/ nell’uso della comunicazione online non per raccogliere like ma per comunicare con studenti e genitori. Il quaderno del docente, centinaia di pagine, tenuto online. I libri, ampiamente letti durante le lezioni, catalogati sul sito per ritrovarli quando necessario.

Insomma: tanta empatia nel mondo digitale usato con forte coerenza senza indulgere in utilizzi non finalizzati al rapporto con gli studenti, anche questo un approccio non raro, ma originale e meritevole di nota. Inutile lasciarsi distrarre dalle troppe possibilità del digitale.

Abbiamo voluto provare a suggerire una strada per le istituzioni che abbiamo visto iniziare a seguire questo podcast, chiedendoci cosa si possa fare per migliorare l’adozione del digitale.

La risposta ? Corsi. Corsi. Spiegare come fare.

Chi non ha il fuoco dentro e la voglia di ricerca innata verrà contagiato dalla scoperta d’uso di altri strumenti che rendono sempre nuovo, ogni giorno, l’insegnamento.

Grazie ancora una volta a Cristiana Santoni che, essendosi proposta e avendo partecipato al nostro podcast, potrà far parte del gruppo di innovatori che si incontrano via Telegram.

Link:

  • Instagram https://www.instagram.com/sclamestra/
  • Sito https://cristianaarighe.blogspot.com/

A tutti, buon ascolto !

LaScuolaCresce.it – ogni primo venerdì del mese.

Genitori e Aziende raccontano il meglio del digitale nella scuola alla ricerca di best practices

di Caffe20.it e Copernicani.it

NOTA:

  • usa #lascuolacresce sui social per segnalare docenti e iniziative
  • seguici su Telegram, il gruppo: https://t.me/+yyEBNXg8JH41NDJk
  • seguici su Telegram, il canale: https://t.me/+MyL9-UoLmIU4NWY0

LINK:

  • Podcast: lascuolacresce.it/podcast/
  • instagram.com/lascuolacresce/
  • info@lascuolacresce.it

Segnalaci un docente o una scuola che usano bene il digitale e condividili con l’hashtag #lascuolacresce !

Categories:

Tags:

Comments are closed